martedì 21 dicembre 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 32: LE PARTITE DEL 1983/84

COPPA ITALIA - GARA DI ANDATA

RAPIDENT PALLACANESTRO LIVORNO v ANALCOLICA PERONI LIBERTAS LIVORNO 82-86 (dopo due tempi supplementari: 60-60 e 69-69)

RAPIDENT PALLACANESTRO LIVORNO: RODA' 2, DELL'AGNELLO 10, VISIGALLI 25, DE ANGELIS 6, CREATI 6, BIANCHI 6, GIBSON 19, BEAL 8. N.E.: BONACCORSI ED ALDI. ALL.: VANDONI

ANALCOLIA PERONI LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 5, PALEARI, FANTOZZI 13, JEELANI 24, GIROLDI 7, CARERA 6, RESTANI 19, FORTI 12. N.E.: BINELLI E MORI. ALL.: CARDAIOLI

ARBITRI: Teofoli di Roma e Nuara di Genova

COPPA ITALIA - GARA DI RITORNO

ANALCOLICA PERONI LIBERTAS LIVORNO v RAPIDENT PALLACANESTRO LIVORNO 79-83

ANALCOLICA PERONI LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI, PALEARI 4, FANTOZZI 19, JEELANI 17, GIROLDI, CARERA 18, RESTANI 15, FORTI 6. N.E.: BINELLI E MORI. ALL.: CARDAIOLI

RAPIDENT PALLACANESTRO LIVORNO: BONACCORSI 4, RODA' 4, DELL'AGNELLO 23, VISIGALLI 8, CREATI 2, BIANCHI 2, GONDREZICK 28, BEAL 12. N.E.: TOSI ED ALDI. ALL.: VANDONI

ARBITRI: Rotondo di Rastignano e Del Fiume di Imola

IBLOG@ILBASKETLIVORNESE.IT WWW.ILBASKETLIVORNESE.IT

mercoledì 27 ottobre 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 31: LE PARTITE DEL 1981/82

RAPIDENT PALLACANESTRO LIVORNO v LIBERTAS LIVORNO 76-77

RAPIDENT PALLACANESTRO LIVORNO: DELLA VALLE 4, DIANA 12, TOMBOLATO 4, GRACHOWESKY 34, BIANCHI, MEISTER 22, CREATI. N.E.: BROGI, LANZA E PATRIZI. ALL.: PRIMO

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 1, LAZZARI, MORI, FANTOZZI 8, JEELANI 29, MUTI, GIROLDI 18, HACKETT 13. N.E.: D'AMICO E LAUNARO. ALL.: CARDAIOLI

ARBITRI: Zanon di Venezia e Gorlato di Udine

LIBERTAS LIVORNO v RAPIDENT PALLACANESTRO LIVORNO 71-72

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 6, LAZZARI 8, JEELANI 33, MUTI 2, GIROLDI 8, HACKETT 14. N.E.: MORI, D'AMICO E LAUNARO. ALL: CARDAIOLI

RAPIDENT PALLACANESTRO LIVORNO: DELLA VALLE 4, DIANA 2, TOMBOLATO 18, DELL'AGNELLO, GRACHOWESKY16, BIANCHI 19, MEISTER 13. N.E.: BROGI, PATRIZI E CREATI. ALL.: PRIMO

ARBITRI: Martolini e Florito di Roma

giovedì 14 ottobre 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 30: LE PARTITE DEL 1979/80

LIBERTAS LIVORNO v LEONE MARE PALLACANESTRO LIVORNO 66-65

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 2, GUIDI 6, PIRONTI 10, ANTONIOLI 18, FANTONI 10, VOLPI 4, FALSINI 2, FANTOZZI 7, TESSAROLO, MUTI 7. ALL.: BENVENUTI

LEONE MARE PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI, DIANA 5, GIAURO 13, MEZZACAPO, PATRIZI, GRASSELLI 15, BIANCHI 12, MARISI 17, CREATI 2, VATTERONI 1. ALL.: RAFFAELE

ARBITRI: Spotti e Liciulli di Milano

LEONE MARE PALLACANESTRO LIVORNO v LIBERTAS LIVORNO 73-66

LEONE MARE PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI, DIANA 14, GIAURO 6, MEZZACAPO, PATRIZI, GRASSELLI 21, BIANCHI 12, MARISI 12, CREATI 8, VATTERONI. ALL.: RAFFAELE

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 8, GUIDI 17, PIRONTI 2, ANTONIOLI 8, FANTONI 5, VOLPI 4, FALSINI 2, FANTOZZI 4, TESSAROLO, MUTI 16. ALL.: BENVENUTI

ARBITRI: Bossi e Pallonetto Napoli

LEONE MARE PALLACANESTRO LIVORNO v LIBERTAS LIVORNO 101-65

LEONE MARE PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 11, DIANA 8, GIAURO 16, MEZZACAPO, PATRIZI, GRASSELLI 33, BIANCHI 23, MARISI 4, CREATI 6, VATTERONI. ALL.: RAFFAELE

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 8, GUIDI 6, PIRONTI 3, ANTONIOLI 4, FANTONI 2, VOLPI 8, FALSINI 9, FANTOZZI 17, TESSAROLO 2, MUTI 6. ALL.: BENVENUTI

ARBITRI: Zeppilli e Belisari Roseto degli Abruzzi

LIBERTAS LIVORNO v LEONE MARE PALLACANESTRO LIVORNO 75-78

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 6, GUIDI 8, PIRONTI 18, ANTONIOLI 9, FANTONI 2, VOLPI 2, FALSINI, FANTOZZI 14, TESSAROLO, MUTI 16. ALL.: BENVENUTI

LEONE MARE PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 8, DIANA 4, GIAURO 10, MEZZACAPO, PATRIZI, GRASSELLI 14, BIANCHI 30, MARISI 12, VATTERONI, CREATI. ALL.: RAFFAELE

ARBITRI: Bianchi e Florito di Roma

IBLOG@ILBASKETLIVORNESE.IT WWW.ILBASKETLIVORNESE.IT

martedì 28 settembre 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 29: LE PARTITE DEL 1978/79

MAGNIFLEX PALLACANESTRO LIVORNO v LIBERTAS LIVORNO 96-80

MAGNIFLEX PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 14, DIANA 6, GIAURO 22, SCOCCHERA 2, GRASSELLI 12, PANERAI, CREATI 2, FLORIO 18, CASTRO 9, VATTERONI 11. ALLENATORE: PASINI

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 4, GUIDI 18, GRANCHI 2, PIRONTI 15, FANTONI 16, VOLPI 7, FANTOZZI 10, TESSAROLO 6, MUTI 2, BARONTINI. ALLENATORE: BENVENUTI

ARBITRI: Hassen e Pallonetto di Napoli

LIBERTAS LIVORNO v MAGNIFLEX PALLACANESTRO LIVORNO 74-70

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 4, GUIDI 23, GRANCHI, PIRONTI 15, FANTONI 5, VOLPI 4, FANTOZZI 11, TESSAROLO, MUTI 12, LAUNARO. ALLENATORE: BENVENUTI

MAGNIFLEX PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 6, DIANA 9, GIAURO 10, SCOCCHERA, GRASSELLI 16, CREATI 1, FLORIO 15, CASTRO 3, FAVA, VATTERONI 10. ALLENATORE: PASINI

ARBITRI: Filippini e Cagnazzo di Roma

LIBERTAS LIVORNO v MAGNIFLEX PALLACANESTRO LIVORNO 67-75

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 1, GUIDI 5, GRANCHI 3, PIRONTI 16, FANTONI 1, VOLPI 8, FANTOZZI 22, TESSAROLO 14, MUTI 4, BARONTINI. ALLENATORE: BENVENUTI

MAGNIFLEX PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 10, DIANA 12, GIAURO 11, SCOCCHERA 6, GRASSELLI 15, PANERAI, CREATI 4, FLORIO 12, CASTRO, VATTERONI 5. ALLENATORE: PASINI

ARBITRI: Ugatti di Salerno e Basso di Napoli

MAGNIFLEX PALLACANESTRO LIVORNO v LIBERTAS LIVORNO 85-86

MAGNIFLEX PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 10, DIANA 4, GIAURO 2, SCOCCHERA 12, GRASSELLI 21, PANERAI, CREATI 6, FLORIO 24, CASTRO 6, VATTERONI. ALLENATORE: PASINI

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI, GUIDI 11, GRANCHI 6, PIRONTI 13, FANTONI 4, VOLPI 16, FANTOZZI 15, TESSAROLO 4, MUTI 17, BARONTINI. ALLENATORE: BENEVENUTI

ARBITRI: Forcina e Vassallo di Roma

IBLOG@ILBASKETLIVORNESE.IT WWW.ILBASKETLIVORNESE.IT

venerdì 24 settembre 2010

LE COPPIE STRANIERE DI LIVORNO

Iniziamo oggi il viaggio tra le coppie di giocatori stranieri che hanno giocato a Livorno.

Per dover di cronaca soprattutto per la recente scomparsa del grande Kevin Restani, ci sembra giusto partire dalla coppia che ha fatto innamorare la parte di Livorno di fede Libertas.

La coppia in questione è quella di Kevin Restani ed Abdul Jeelani.

Una coppia che a Livorno ha fatto vedere delle bellissime cose conquistando la prima storica partecipazione alla Coppa Korac portando così la Libertas per la prima volta a sfidare le grandi formazione europee.
Una grandissima coppia che ormai si è divisa con Abdul che oggi si trova a fare l'impiegato e Kevin purtroppo deceduto qualche mese fa. Due giocatori che sicuramente sono stati apprezzati, anche dalla parte cittadina che tifava Pallacanestro Livorno, per le loro qualità tecniche con un passato glorioso nella Nba.


martedì 17 agosto 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 25: LE PARTITE DEL 1977/78

LIBERTAS LIVORNO v PALLACANESTRO LIVORNO 73-71

LIBERTAS LIVORNO: GUIDI 12, GRANCHI 11, MALANIMA 12, PIRONTI 12, COSMELLI 8, FANTONI 10, VOLPI 8, FANTOZZI, MASI, PISTOLESI. ALLENATORE BARONCINI

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 10, DIANA 2, SCOCCHERA 10, GRASSELLI 8, PANERAI, ASPIDI 12, CREATI, STEFANINI, VATTERONI 29, CHIARINI. ALLENATORE: PASINI

ARBITRI: Soavi di Bologna e Buldrini di Faenza

PALLACANESTRO LIVORNO v LIBERTAS LIVORNO 77-71

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 11, DIANA 4, LESTINI 11, SCOCCHERA 2, GRASSELLI 33, PANERAI, ASPIDI, CREATI 2, STEFANINI, VATTERONI 14. ALLENATORE: PASINI

LIBERTAS LIVORNO: GUIDI 24, GRANCHI2, MALANIMA 12, PIRONTI 7, COSMELLI 8, FANTONI 16, VOLPI 2, FANTOZZI, MASI, PISTOLESI. ALLENATORE. BARONCINI

ARBITRI: Tallone di Varese e Gussani di Bologna

PALLACANESTRO LIVORNO v LIBERTAS LIVORNO 86-80

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 8, DIANA 5, LESTINI 19, SCOCCHERA 18, GRASSELLI 28, PANERAI 2, ASPIDI 4, CREATI, STEFANINI, VATTERONI 2. ALLENATORE: PASINI

LIBERTAS LIVORNO: GUIDI 28, GRANCHI, MALANIMA 10, PIRONTI 16, COSMELLI 4, FANTONI 5, VOLPI 9, FANTOZZI 8, MASI, PISTOLESI. ALLENATORE: BARONCINI

ARBITRI: Maurizzi e Graziani di Bologna

LIBERTAS LIVORNO v PALLACANESTRO LIVORNO 68-76

LIBERTAS LIVORNO: GUIDI 1, GRANCHI 2, MALANIMA 8, PIRONTI 15, COSMELLI 20, FANTONI 4, VOLPI 10, FANTOZZI, MASI 8, PISTOLESI. ALLENATORE: BARONCINI

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 13, DIANA 6, LESTINI 18, SCOCCHERA 9, GRASSELLI 22, PANERAI, CREATI, STEFANINI, VATTERONI 8, CHIARINI. ALLENATORE: PASINI

ARBITRI: Bottari e Guglielmo di Messina

IBLOG@ILBASKETLIVORNESE.IT WWW.ILBASKETLIVORNESE.IT

mercoledì 11 agosto 2010

IL PALALIVORNO


Il PalaLivorno è una struttura polifunzionale realizzata, dopo oltre 10 anni, per iniziativa dell'amministrazione comunale di Livorno. E' situato nel nuovo complesso commerciale di Porta a Terra e precisamente in via Veterani dello Sport.







I lavori di questo favoloso impianto sono iniziato nel lontano 1988 quando allora a Livorno c'erano due squadre in serie A (Libertas e Pallacanestro Livorno) e sono terminati solo (si fa per dire) nella primavera del 2004. Ad inaugurare l'impianto è stata la partita tra Mabo Livorno e Skipper Bologna il 14 marzo 2004.
L'elemento architettonico che caratterizza il palazzo dello sport è la copertura in legno strutturale che risulta essere la più grande d'Europa, realizzata mediante una struttura a cupola tridimensionale in legno lamellare: 109 metri di diametro, altezza massima di 33 metri ed una superficie coperta di 12.200 metri quadrati circa.


Il PalaLivorno ha una capienza di 8.033 posti per le partite di pallacanestro mentre può essere elevata ad oltre 9.000 spettatori se vengono allestite nel parterre delle poltroncine. Nell'arena sono presenti 8 spogliatoi per atleti ed arbitri, la sala "Pietro Mascagni" di 320 metri quadrati, la sala stampa "Amedeo Modigliani" di 170 metri quadrati, la sala "Giovanni Fattori" di 60 metri quadrati, tre locali ad uso ufficio, tre magazzini interni e locali tecnici e tecnologici, un magazzino esterno di 400 metri quadrati, due punti ristoro, due locali per Polizia e Vigili del Fuoco, il centro medico per atleti e di pronto soccorso, ampi spazi espositivi e di sosta. L'impianto è stato sede della partite casalinghe dell'ultima squadra livornese che ha militato in Lega A, il Basket Livorno.
Da quando è aperto è gestisto dalla ForumNet, società che ha in gestione altri importantissimi impianti italiani come il Mediolaum Forum di Milano ed il PalaLottomatica di Roma.
Il PalaLivorno è facilmente raggiungibile visto che si trova proprio all'uscita di Porta a Terra della tangienziale di Livorno, per quanto riguarda chi viene in macchina, ma anche in treno è facile da raggiungere visto che a poche centinaia di metri di distanza si trova la stazione centrale di Livorno.
Un impianto favoloso degno della gloriosa storia della pallacanestro livornese, che tutta Italia ci invidia ma che purtroppo siamo ancora lontani da poter vedere pieno come in questa foto.

IBLOG@ILBASKETLIVORNESE.IT WWW.ILBASKETLIVORNESE.IT

martedì 27 luglio 2010

CHI HA GIOCATO A LIVORNO: ISRAEL MACHADO DE ANDRADE (LIBERTAS LIVORNO)

Israel Machado de Andrade (per tutti semplicemente Israel) è nato il 17 gennaio del 1960.
Ha giocato per la maggior parte della sua carriera in Italia in pieni anni '80.
Ha disputato le giovanili nella formazione del Carnavalesco Fantoche. Ha esordito nel campionato brasiliano nella prima squadra del Carnavalesco Fantoche ma poi ha giocato anche nel Corinthians Paulista, nel Monte Libano (dove ha vinto 4 campionati: 1982, 1984, 1985 e 1986) e nel Guarulhos.
Come al solito in Italia è stato portato da una formazione livornese (Livorno è stata una grande scopritrice di talenti anche stranieri). Nella stagione 1985/86 disputa 5 partite nella Libertas Livorno (sponsorizzata Cortan ed allenata da Alberto Bucci) che ha fine stagione conquisterà la promozione dalla serie A2 alla serie A1 come prima classificata e parteciperà di diritto ai playoff della massima serie della pallacanestro italiana.
Nel 1986 viene ingaggiato dalla formazione dell'Alno Fabrianio dove gioca ininterrottamente dal 1986 al 1991 disputando in tutto 151 partite. Nel 1991 cambia casacca ed indossa quella del Basket Rimini dove rimane fino al 1994 con 120 partite giocate.
Nel 1994 tenta il grande salto nella formazione della Virtus Roma. Purtroppo qui rimane solo per una stagione dove gioca in giallo-rosso 31 incontri.
Nel 1996 il ritorno in patria prima con il Liga Angrense, poi con il Jacarei, il Colégio Bandeirantes, il Mackenzie/Barueri ed infine la formazione del Hebraica dove conclude la sua carriera di giocatore ed entra nella staff tecnico della società.
Anche nella nazionale brasiliana (come si vede dalla foto) ha fatto il "suo" giocando dal 1982 al 1995. In questo arco di tempo ha vinto 2 medaglie d'oro ai campionati americani (Brasile 1984 e Uruguay 1988), 3 medaglie di bronzo sempre nei campionati americani (Messico 1989, Stati Uniti 1992 e Argentina 1995), 1 medaglia d'argento ai giochi panamericani (Caracas 1983) e 1 medaglia d'oro di nuovo ai giochi panamericani (Indianapolis 1987). Inoltre ha disputato il campionati mondiali nel 1982 (8° posto), nel 1986 (4° posto), nel 1990 (5° posto); le Olimpiadi nel 1984 (9° posto), nel 1988 (5° posto) e nel 1992 (5° posto); i FIBA Americas nel 1989 (3° posto).

venerdì 16 luglio 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 24: LE PARTITE DEL 1976/77

PALLACANESTRO LIVORNO v BARCAS LIBERTAS LIVORNO 81-85

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 6, TONIETTI 23, CASPRINI 8, BONCIANI, PANERAI 13, ASPIDI 8, CASTRO 15, CREATI, BIMBI, VATTERONI 8. ALLENATORE: MARCACCI.

BARCAS LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 11, PASQUINELLI, GUIDI 28, GRANCHI 2, MARIANI 10, COMELLI 4, FANTONI 19, VOLPI 11, TOMEI, BARONTINI. ALLENATORE: BARONCINI

ARBITRI: Compagnone di Napoli e Baracetti di Padova

BARCAS LIBERTAS LIVORNO v PALLACANESTRO LIVORNO 83-75

BARCAS LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 6, GUIDI 32, GRANCHI 7, MARIANI 13, COSMELLI 4, FANTONI 13, VOLPI 8, TOMEI, BARONTINI, PISTOLESI. ALLENATORE: BARONCINI

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 4, TONIETTI 17, CASPRINI 14, BONCIANI 6, PANERAI 9, ASPIDI 16, CASTRO 4, CREATI, BIMBI, VATTERONI 5. ALLENATORE MARCACCI.

ARBITRI: Cagnazzo e Bianchi di Roma

LA NOSTRA SEZIONE SUI DERBY LIVORNESI

iblog@ilbasketlivornese.it www.ilbasketlivornese.it

venerdì 9 luglio 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 23: LE PARTITE DEL 1975/76

BARCAS LIBERTAS LIVORNO v PALLACANESTRO LIVORNO 92-90

BARCAS LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 18, PASQUINELLI A. 14, GUIDI 33, GIACHETTI 4, GRANCHI 9, MARIANI 8, TUCCI, FANTONI 6, CININI, PASQUINELLI P.. ALLENATORE: BARONCINI

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 16, STEFANINI D., TONIETTI 27, CASPRINI 3, BUFALINI 24, BONCIANI 7, PANERAI, VORTICI 11, CASTRO, VATTERONI. ALLENATORE: BUFALINI

ARBITRI: Pesi e Randano di Bologna

PALLACANESTRO LIVORNO v BARCAS LIBERTAS LIVORNO 85-83

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 18, STEFANINI 10, TONIETTI 7, CASPRINI 2, BUFALINI, BONCIANI 10, PANERAI, VORTICI 15, CASTRO 14, VATTERONI 9. ALLENATORE: BUFALINI

BARCAS LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 16, PASQUINELLI 6, GUIDI 16, GIACHETTI, GRANCHI 6, MARIANI 15, TUCCI, FANTONI 12, CININI 4, PASQUINELLI P. 8. ALLENATORE: BARONCINI

ARBITRI: Carenzo di Torino e Gagliardi di Asti

BARCAS LIBERTAS LIVORNO v PALLACANESTRO LIVORNO 76-74

BARCAS LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 12, PASQUINELLI A. 25, GUIDI 19, GIACHETTI, GRANCHI 6, MARIANI 2, TUCCI, FANTONI 8, CININI, PASQUINELLI P. 4. ALLENATORE: BARONCINI

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 6, STEFANINI 2, TONIETTI 9, CASPRINI 4, BFUALINI 1, BONCIANI 4, PANERAI, VORTICI 20, CASTRO 24, VATTERONI 4. ALLENATORE: BUFALINI

ARBITRI: Grotti di Pescara e Ardone di Pesaro

PALLACANESTRO LIVORNO v BARCAS LIBERTAS LIVORNO 75-85

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 26, STEFANINI D., TONIETTI 21, CASPRINI 4, BUFALINI 1, BONCIANI 4, PANERAI, VORTICI 20, CASTRO 24, VATTERONI 4. ALLENATORE: BUFALINI

BARCAS LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 10, PASQUINELLI A. 15, GUIDI 34, GIACHETTI 2, GRANCHI, MARIANI 14, TUCCI, FANTONI 9, CININI 1, PASQUINELLI P... ALLENATORE: BARONCINI

ARBITRI: Galiberti e Brondi di Bologna

visitate la sezione derby del nostro sito

IBLOG@ILBASKETLIVORNESE.IT WWW.ILBASKETLIVORNESE.IT

lunedì 5 luglio 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 22: LE PARTITE DEL 1974/75

PALLACANESTRO LIVORNO v BARCAS LIBERTAS LIVORNO 88-54

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 7, STEFANINI 16, TONIETTI 32, CASABIANCA, CASPRINI, MALANIMA 22, BERNARDINI, VORTICI 5, CASTRO, VATTERONI 6. ALLENATORE: RAFFAELE

BARCAS LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 6, PASQUINELLI 2, ARMILLEI 2, GUIDI 15, DAMI 8, VOLPI 5, GRANCHI 7, BRONDI, MARIANI 9, DELL'AGNELLO. ALLENATORE: BARONCINI

ARBITRI: Morelli di Pontedera e Bertolini di Grosseto

BARCAS LIBERTAS LIVORNO v PALLACANESTRO LIVORNO 76-74

BARCAS LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 20, PASQUINELLI 14, ARMILLEI, GUIDI 16, DEMI 10, VOLPI 2, GRANCHI, MARIANI 10, BIANCHI, DELL'AGNELLO 4. ALLENATORE: BARONCINI

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 4, STEFANINI 19, TONIETTI 21, CASABIANCA, CASPRINI, MALANIMA 10, BERNARDINI, VORTICI 7, CASTRO 13, VATTERONI. ALLENATORE: RAFFAELE

ARBITRI: Vitolo di Pisa e Baldini di Firenze

BARCAS LIBERTAS LIVORNO v PALLACANESTRO LIVORNO 74-72

BARCAS LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 8, PASQUINELLI 10, GUIDI 28, DEMI 5, VOLPI 4, GRANCHI 12, MARIANI 7, BIANCHI, FANTONI, CININI. ALLENATORE: BARONCINI

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 4, STEFANINI 13, TONIETTI 21, CASABIANCA 2, CASPRINI, MALANIMA 22, BERNARDINI, VORTICI 3, CASTRO 7, VATTERONI. ALLENATORE: RAFFAELE

ARBITRI: Fiorito di Roma e Verth di Trieste

PALLACANESTRO LIVORNO v BARCAS LIBERTAS LIVORNO 60-63

PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 8, STEFANINI D. 14, TONIETTI 22, CASABIANCA, CASPRINI, BERNARDINI 4, VORTICI, CASTRO 5, STEFANINI P., VATTERONI 7. ALLENATORE: RAFFAELE

BARCAS LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 11, PASQUINELLI 13, ARMILLEI, GUIDI 14, VOLPI 13, GRANCHI 2, MARIANI 3, BIANCHI 6, FANTONI 1. ALLENATORE: BARONCINI

ARBITRI: Filippone e Teofoli di Roma

VISITATE LA SEZIONE DEL NOSTRO SITO SUI DERBY LIVORNESI

IBLOG@ILBASKETLIVORNESE.IT WWW.ILBASKETLIVORNESE.IT

mercoledì 30 giugno 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 21: LE PARTITE DEL 1973/74

LIBERTAS LIVORNO v TONCELLI PALLACANESTRO LIVORNO 70-63

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 8, BRIGANTI, PASQUINELLI 9, ARMILLEI, GUIDI 17, BERTOLINI, GARZELLI 4, DAMI 7, VOLPI 14, GRANCHI 11. ALLENATORE: BARONCINI.

TONCELLI PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 8, GIAURO 10, BONCIANI 9, VATTERONI V. 10, BERNARDINI 6, VORTICI, ASPIDI 8, CASTELLANI 2, CASTRO 5, VATTERONI F.. ALLENATORE: RAFFAELE

ARBITRI: Corsani di Firenze e Vitolo di Pisa


TONCELLI PALLACANESTRO LIVORNO v LIBERTAS LIVORNO 58-56

TONCELLI PALLACANESTRO LIVORNO: FILONI 8, GIAURO 10, BONCIANI 9, VATTERONI V. 10, BERNARDINI 6, VORTICI, ASPIDI 8, CASTELLANI 2, CASTRO 5, VATTERONI F.. ALLENATORE: RAFFAELE

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 9, BRIGANTI, PASQUINELLI 3, ARMILLEI 2, GUIDI 21, BERTOLINI, GARZELLI 4, DAMI 2, VOLPI 8, GRANCHI 2. ALLENATORE: BARONCINI

ARBITRI: Tura di Bologna e Martelli di Napoli

la nostra sezione completamente dedicata ai derby.

IBLOG@ILBASKETLIVORNESE.IT WWW.ILBASKETLIVORNESE.IT

venerdì 25 giugno 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 20: LE PARTITE DEL 1972/73

Andata - 15 ottobre 1972

LIBERTAS LIVORNO v TONCELLI PL 60-55

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 10, MALANIMA 14, MARIANI 6, PASQUINELLI 5, GUIDI 19, CHIRICO 4, DAMI 2, VOLPI, GARZELLI, GRANCHI. ALLENATORE: BARONCINI

TONCELLI PL: FILONI 4, FORESI 2, TONIETTI 10, PAOLI, BONCIANI 2, VORTICI 4, ASPIDI 15, CEMPINI 5, CASTELLANI 2, NATALINI 11. ALLENATORE: RAFFAELE

ARBITRI: Fantini di Reggio Emilia e Rosi di Roma


Ritorno - 14 gennaio 1973

TONCELLI PL v LIBERTAS LIVORNO 79-69

TONCELLI PL: FILONI 14, FORESI, TONIETTI 11, PAOLI 2, BONCIANI 4, VORTICI 6, ASPIDI 21, CEMPINI 2, CASTELLANI 6, NATALINI 13. ALLENATORE: RAFFAELE

LIBERTAS LIVORNO: GIUSTI 4, MALANIMA 12, MARIANI 17, PASQUINELLI 2, GUIDI 23, CHIRICO 10, DAMI, VOLPI, GRANCHI, VAIANI 1. ALLENATORE: BARONCINI

ARBITRI: Solenghi e Spozzi di Milano


visita anche la sezione derby del nostro sito, scoprirai un sacco di cuorisità.

IBLOG@ILBASKETLIVORNESE.IT WWW.ILBASKETLIVORNESE.IT

venerdì 18 giugno 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 19: LE PARTITE DEL 1968/69

Andata - 8 dicembre 1968

FARGAS LL v PALL. LIVORNO 61-54

FARGAS LL: GUANTINI 6, BARONCINI 3, MARCACCI 11, CHIRICO 9, STEFANINI, PAOLO LUIGI 29, GARIBALDI 2, NATALI, TILLI 1, MARIANI. ALLENATORE: CACCO BENVENUTI
PALL. LIVORNO: MARTINELLI 8, TONIETTI, BERTUCCI 8, POZZILLI 9, VOLPI 4, MALVENTI, BOTTEGHI 10, GUIDI 13, SUGGI 12, BONCIANI. ALLENATORE: BARBIERI.
ARBITRI: Brunetti di Trieste e Furlan di Monfalcone


Ritorno - 9 Marzo 1969

PALL. LIVORNO v FARGAS LL 46-89

PALL. LIVORNO: MARTINELLI 6, TONIETTI 7, BERTUCCI 4, VOLPI 2, BRACCINI 2, MALVENTI 2, GUIDI 2, SUGGI 13, CASTRO 8, BONCIANI. ALLENATORE: GATTO.
FARGAS LL: GUATINI 9, BARONCONI 6, MARCACCI 2, CHIRICO 14, STEFANINI 7, PAOLI LUIGI 22, GARIBALDI 17, NATALI 4, TILLI 6, MARIANI 2. ALLENATORE: CACCO BENVENUTI

ARBITRI: Pezzullo di Alessandria e Burando

giovedì 17 giugno 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 19: LE STRACITTADINE DEL 1966/67

PORTUALE LIVORNO v LIBERTAS LIVORNO: 56-59

PORTUALE LIVORNO: CIARANFI 2, MARTINELLI 8, ANDREO 12, LEONORI 2, POSAR 12, DAZZI, MAZZANTI 10, FAVILLA, POZZILLI 6, SUGGI 4. ALLENATORE: DAMIANI.

LIBERTAS LIVORNO: GUANTINI 11, MARCACCI 7, GARIBALDI 3, CHIRICO 5, BOTTEGHI, RAFFAELE 17, ORZALI 9, BARONCINI 6, CEMPINI 1, BERNARDINI. ALLENATORE: GATTO


LIBERTAS LIVORNO v PORTUALE LIVORNO 81-61

LIBERTAS LIVORNO: GUANTINI 10, MARCACCI 20, GARIBALDI, CHIRICO 21, BOTTEGHI, RAFFAELE 8, ORZALI 5, BARONCINI 5, CEMPINI 12, BERNARDINI. ALLENATORE: GATTO.

PORTUALE LIVORNO: MARTINELLI 11, CIARANFI, ANDREO 4, LEONORI 1, DAZZI, SUGGI 13, FAVILLA, MAZZANTI 12, POZZILLI 12, POSAR 8. ALLENATORE: DAMIANI

martedì 8 giugno 2010

I DERBY DI LIVORNO - PARTE 17: LE STRACITTADINE DEL 1956/57


LIBERTAS LIVORNO v PALLACANESTRO LIVORNO: 64-69
Derby incerto e combattuto sino all'ultimo secondo. Alla fine la spunta la Pallacanestro Livorno di cinque punti. Pagnatelli fu il giustiziere della Libertas mettendo a segno 34 punti.

PALLACANESTRO LIVORNO v LIBERTAS LIVORNO: 55-40
Ancora dominio della Pallacanestro Livorno nella stracittadina, sempre seguita da un folto pubblico. Questa volta il trionfo dei ragazzi di coach Pinoschi fu ancora più netto rispetto al match di andata. A determinarlo è stato indubbiamente un a partenza lanciata: dopo appena 10 minuti di gioco i bianco azzurri conducevano per 18 a 6


martedì 25 maggio 2010

LA GRANDE RIVALITA' DELLA PALLACANESTRO LIVORNESE: QUEL LONTANO MAGGIO 1978...

Nella grande rivalità della pallacanestro livornese c'è certamente da ricordare un episodio di 32 anni fa di cui proprio in questi giorni ricorre l'anniversario. Era proprio maggio, il campionato era agli sgoccioli, la Libertas e a Pallacanestro Livorno militavano entrambe in serie B, ed ogni partita poteva essere importantissima.
La Pallacanestro Livorno giocava in casa e vinceva contro la formazione dell'Olimpia Firenze mettendo un piede e mezzo in serie A2. La Libertas Livorno invece andava in scena a Chieti contro la formazione del Rodrigo. Alla PL bastava che i cugini libertassini vincessero. Ma avvenne un bel fatto... Alla fine del primo tempo sia la Pallacanestro che la Libertas Livorno vincevano. La Libertas, in particolar modo, strapazzava Chieti con un signor scarto di +24 (43-19) alla fine della prima frazione di gioco. Nell'intervallo avviene però l'impensabile per la Pielle. Nello spogliatoio della Libertas arriva una chiamata che cambia la situazione. Viene detto, da un prezzo grosso, del risultato dei cugini e così viene ordinato all'allenatore ed ai giocatori di cambiare l'andamento della partita. Vegono così sostituiti quasi tutti i giocatori titolari rimpiazzati dalle giovani leve che erano in panchina (qualcuno però non era d'accordo) e così, al rientro dagli spogliatoi, la Libertas cambia modo di gioco subendo ben 72 punti e consegnando la vittoria ai padroni di casa con il risultato finale di 97-77, costringendo così allo spareggio di Roma la Pallacanestro Livorno proprio contro Chieti.
Spareggio che tra l'altro risulterà proprio fatale visto che la formazione del Rodrigo vincere con il punteggio finale di 85-80.

giovedì 20 maggio 2010

LA FINALE SCUDETTO 1989 - GARA 3: 23 MAGGIO 1989

ENICHEM LIVORNO v PHILIPS MILANO 69-73

ENICHEM LIVORNO: FANTOZZI 13, FORTI 14, ALEXIS 20, CARERA 8, TONUT 10, WOOD 4, DE RAFFAELE. PIETRINI, N.E.: PELLETTI E ROSSI. ALLENATORE: ALBERTO BUCCI
PHILIPS MILANO: D'ANTONI 6, PREMIER 9, MENEGHIN 3, MCADOO 13, KING 16, PITTIS 5, PESSINA 8, MONTECCHI 11, ALDI 2. N.E.: BALDI. ALLENATORE: FRANCO CASALINI
LIVORNO - Una partita che l'Enichem ha gettato via. La squadra di Alberto Bucci, dopo un inizio disastroso è tenuta in piedi solo dai tiri liberi. Sembra risollevarsi e a metà della seconda frazione di gioco sembra avere la partita in mano con ben 9 punti di vantaggio. Sembrava fatta ma Tonut, Forti e Fantozzi perdevano la via del canestro e, in contemporanea, veniva ritrovata dai milanesi. Si continuava con le due squadre spalla a spalle o con un leggero margine di vantaggio per i labronici ma si giungeva all'ultimo di gioco con le due squadre in perfetta parità ( 69 a 69). Il match diventava impari per il numero di falli. Alexis e Carera erano già usciti dal campo anzi tempo per raggiunto limite di falli e gli altri giocatori gialloblu che erano rimasti in campo avevano quasi tutti 4 falli. Situazione a dir poco tragica anche perché i milanesi avevano in mano un'arma micidiale, la panchina più lunga. Il canestro della vittoria viene siglato da McAdoo a 57 secondi dalla fine dell'incontro che porta la squadra lombarda sul 69 a 71. La partita poteva essere ancora raddrizzata ma l'Enichem non ha saputo replicare. Tonut in lunetta sbaglia l'"1+1" per il terzo fallo di Pittis e quindi, dopo un successivo errore al tiro dello stesso Pittis, i livornesi non hanno controllato la palla e non sono più riusciti a catturarla nonostante i disperati tentativi di pressing dei milanesi. L'Enichem, che in precendenza aveva sbagliato per altre volte l'"1+1!, è stata castigata, oltre che dai falli, proprio dai quei tiri liberi che all'inizio del match avevano consentito alla squadra di Bucci di rimanere a galla. Sulla sconfitta dei gialloblu ha inciso anche lo 0 su 10 al tiro di Alessandro Fantozzi.

giovedì 13 maggio 2010

COPPA KORAC - PARTE 2: ECCO LE PARTITE DELLA PALLACANESTRO LIVORNO NELLA STAGIONE 1988/89

Continuiamo il nostro viaggio nella partite giocate dalle formazione livornesi nelle competizioni europee, in particolar modo in Coppa Korac.

Abbiamo iniziato questo affascinante viaggio con la prima storica apparizione della Libertas Livorno nella stagione 1984/85.

Questa volta invece parleremo delle partite giocate dalla Pallacanestro Livorno nell'unica apparizione a livello continentale nella stagione 1988/89.



12/10/1989 - Gara di andata dei Sedicesimi di Finale, Coppa Korac

ALLIBERT LIVORNO - BRATISLAVA 74-75

ALLIBERT LIVORNO: Diana, Burgalassi, Picozzi 6, Brad Wright 16, Addison 30, Donadoni 22, Del Buono, Pucci (N.E.), Tosi (N.E.), Alessio Vatteroni (N.E.). All.: Giancarlo Sacco

BRATISLAVA: Kubicky 2, Kristinik 2, Cernicky 2, Kratochvil 12, Maticky 15, Zuffa 15, Petruska 27, Chromej (N.E.), Jakabovic (N.E.), Prochazka (N.E.). All.: Perasovic

Arbitri: Tabuyn (Belgio) e Manassero (Francia)

19/10/1989 - Gara di ritorno dei Sedicesimi di Finale, Coppa Korac

BRATISLAVA - ALLIBERT LIVORNO 86-81

BRATISLAVA: Kristinik 9, Cernicky 4, Kratochvil 13, Maticky 18, Zuffa 21, Petruska 21, Chromej (N.E.), Jakabovic (N.E.), Mikusovic (N.E.), Minarovjech (N.E.). All.: Perasovic

ALLIBERT LIVORNO: Diana 3, Burgalassi, Picozzi 10, Brad Wright 14, Addison 29, Donadoni 21, Del Buono, Pucci, Tosi 4, Alessio Vatteroni. All.: Giancarlo Sacco

Arbitri: Gregor (Austria) e Gulesky (Yugoslavia)




martedì 11 maggio 2010

I LEGGENDARI GIORNALINI DELLA PALLACANESTRO LIVORNESE

Quando la pallacanestro era la pallacanestro a Livorno fioccavano i giornalini specializzati, soprattutto al palazzetto dello sport prima degli incontri. Ogni squadra aveva il suo. In questa immagine vi riportiamo "Time Out" il periodo della Pallcanestro Livorno del lontano 1982.

martedì 4 maggio 2010

CHI HA GIOCATO A LIVORNO: CHRIS HASLAM (BASKET LIVORNO)

Chris Haslam è nato il 27 maggio 1974 a SouthPort in Inghilterra. La sua carriera da professionista la passata maggiormente in Italia ed ha anche vestito la maglia del Basket Livorno.
La sua carriera inizia in Inghilterra (dove la pallacanestro conta poco) dove nel 1997 indossa, dopo aver giocato nelle giovanili con la maglia dei Wyoming Cowboys, la divisa dei Birmingham Bullets (1997-98).
Inizia poi la sua carriera europea. Prima in Grecia (1998-99) con la formazione dell'Apollon Patrasso, poi in Belgio (1999-2001) dove rimane due anni con i Verviers-Pepinster, in Germania (2001-2002) con i colori del Mitteldeutscher BC, dinuovo in Belgio con la formazioni di Liegi (2002-2003). Nell'estate del 2003 valca i confini italiani dove giunge a Livorno per un provino. Ma a Livorno non arriverà in quest'estate dove invece giocherà con la formazione della Pallacanestro Messina (2003-2004) dove disputa 32 partite. Nel 2004-2005 indossa la divisa del Basket Livorno (sponsorizzata Villaggio Solidago) con cui gioca 31 incontri nella stagione regolare segnando 4.3 punti di media a partita, conquistando 3,3 rimbalzi, con il 45.8% al tiro da due ed il 44,1% ai tiri liberi.
Nell'estate del 2005 abbandona la città di Mascagni e di Modigliani e si trasferisce a Teramo (2005-2006). Nel 2006 ancora un trasferimento, in Sicilia, nella Pallacanestro Trapani (2006) dove però a metà stagione lascia la squadra e si trasferisce di nuovo in Inghilterra dove gioca nella squadra dei London United (2006-2007). Nel 2007 infine si trasferisce negli Everton Tigers dove tutt'ora gioca nel ruolo di centro.

giovedì 29 aprile 2010

KEVIN RESTANI (LL)

Kevin Gilbert Restani è nato a San Francisco il 23 dicembre 1951 ed è deceduto a San Francisco il 25 aprile 2010 è stato un cestista e allenatore di pallacanestro statunitense, professionista sia nella NBA e che in Italia.
E' stato selezionato dai Cleveland Cavaliers come 34ª scelta al draft NBA del 1974. Esordisce però nella massima lega professionista americana con i Milwaukee Bucks, franchigia in cui all'epoca militava anche il grandissimo Kareem Abdul-Jabbar.
Disputa complessivamente 550 partite nella NBA, in 8 stagioni trascorse con Milwaukee Bucks, Kansas City Kings (oggi a Sacramento), San Antonio Spurs e Cleveland Cavaliers. Durante il periodo agli Spurs, Restani insieme ai compagni George Johnson, Paul Griffin, Dave Corzine e Mark Olberding faceva parte dei cosiddetti "Bruise Brothers" (tradotto "fratelli lividi"), soprannome assegnatogli per la loro intensità difensiva.
Nel 1982 approda finalmente approda in Italia alla Libertas Livorno. Rimane a Livorno come giocatore per 4 anni facendo coppia, con un altro grande campione, Abdul Jeelani per 3 di questi. L'ultimo anno trascorso da giocatore con la maglia della Libertas farà coppia sia con McNamara che con Israel.
Terminato questo periodo gioca una stagione alla Libertas Forlì e una alla Sebastiani Rieti, l'ultima della sua carriera da professionista.
Una volta ritiratosi dall'attività agonistica, Restani torna nella "sua" Livorno e diventa assistente di coach Alberto Bucci in quella Libertas Livorno che nel 1988-89 sfiorò lo scudetto. A Livorno rimane altri 4 anni come vice allenatore. Sarà assistente anche di Andy Russo, Franco Massei, Maurizio Di Vincenzo e Dodo Rusconi.
Per due anni poi diventa head coach a Rovereto in Serie B2.
Rientra poi negli States, facendo ritorno alla Riordan High School nelle vesti di coach dal 1995 al 1997. Muore nella sua casa di San Francisco all'età di 58 anni.
Ciao Grande Kevin.

martedì 13 aprile 2010

UN CLAUDIO BONACCARSI (PL) D'ANNATA

FOTO ARCI-UISP LIVORNO ANNI '70


Con molto piacere pubblichiamo una foto inviataci da un nostro visitatore, Carlo Alberto Bottino (che nella foto è il numero 10), in cui si può riconoscere, naturalmente con il numero 6, un certo Claudio Bonaccorsi che muove i primi passi sui campi di pallacanestro di Livorno.

giovedì 8 aprile 2010

COPPA KORAC - PARTE 1: ECCO LE PARTITE DELLA LIBERTAS LIVORNO NELLA STAGIONE 1984/85 (PRIMA PARTECIPAZIONE)

Iniziamo il viaggio delle partite giocate dalle squadre livornesi in Europa, in particolar modo nella Coppa Korac dove sia la Libertas Livorno che la Pallacanestro Livorno hanno potuto partecipare.
In questa prima parte vi illustreremo le partite della Libertas Livorno nella prima partecipazione alla prestigiosa competizione europea nella stgione 1984/85.
30/10/1984 - Gara di andata Primo Turno Coppa Korac

WARRINGTON - BIRRA PERONI LIVORNO 87-69

WARRINGTON: Irish 16, Bannister 10, Penny 16, Jones, Miller 4, Brown 24, Lloyd 11, Bona 6, Ramsey, Brazil. All: Matthews

BIRRA PERONI LIVORNO: Fantozzi 11, Jeelani 6, Restani 16, Tonut 10, Carera 16, Forti 10, Giusti, Rossi Massimo, Mori, Binelli Timante. All.: Giancarlo Primo

Arbitri: Mottart (Belgio) e Van Di Shoeck (Olanda)

7/11/1984 - Gara di ritorno Primo Turno Coppa Korac

BIRRA PERONI LIVORNO - WARRINGTON 93-65

BIRRA PERONI LIVORNO: Fantozzi 13, Jeelani 20, Restani 17, Tonut 12, Carera 10, Forti 13, Giusti, Rossi Massimo 6, Mori 2, Binelli Timante. All.: Giancarlo Primo

WARRINGTON: Irish 18, Bannister, Penny 3, Miller 3, Brown 14, Lloyd 7, Bona 18, Ramsey 2, Fogerty, Brazil. All: Matthews

Arbitri: Topuzoglu (Turchia) e Zghoul (Israele)

4/12/1984 - Prima giornata di andata del Girone dei Quarti di Finale Coppa Korac

S.C.M. LE MANS - BIRRA PERONI LIVORNO 97-88

S.C.M. LE MANS: Ostrowski 29, Wymbs 26, Johnstone 10, Whittembourg 20, Collet 12, Ballon, Henry, Garry, Bougerois, Servolle. All: Grant

BIRRA PERONI LIVORNO: Fantozzi 19, Jeelani 20, Restani 12, Tonut 14, Carera 5, Forti 14, Giusti 4, Rossi Massimo, Mori, Pedeni. All: Giancarlo Primo

Arbitri: Brjs (Belgio) e Dogan (Israele)

18/12/1984 - Seconda giornata di andata del Girone dei Quarti di Finale Coppa Korac

BIRRA PERONI LIVORNO - CAJA MADRID 107-90

BIRRA PERONI LIVORNO: Fantozzi 23, Jeelani 22, Restani 26, Carera 15, Forti 17, Giusti, Rossi Massimo, Mori, Pedeni, Binelli Timante. All.: Giancarlo Primo

CAJA MADRID: Morales 8, Philips 33, Thornton 12, Sautu 2, J.Llorente 4, A. Llorente 11, Beiran 6, Fermosel 4, Gaztanaga 10, Bradender. All.: Gonzales De La Cuevas

Arbitri: Zdrawko (Jugoslavia) e Woudsta (Olanda)

9/01/1985 - Terza giornata di andata del Girone dei Quarti di Finale Coppa Korac

BIRRA PERONI LIVORNO - ARIS SALONICCO 100-94

BIRRA PERONI LIVORNO: Fantozzi 15, Jeelani 18, Restani 32, Carera 6, Forti 6, Giusti 4, Rossi Massimo 17, Mori 2, Pedeni, Binelli Timante. All.: Giancarlo Primo

ARIS SALONICCO: Yannakis 21, Galis 33, Dinion 16, Philippou 11, Wensell 13, Comanidis, Doxakis, Stamatis, Paramanidis, Kokolakis. All.: Ionnanidis

Arbitri: Zelinger (Israele) e Rabonjc (Jugoslavia)

16/01/1985 - Prima giornata di ritorno del Girone dei Quarti di Finale Coppa Korac

BIRRA PERONI LIVORNO - S.C.M. LE MANS 110-95

BIRRA PERONI LIVORNO: Jeelani 27, Restani 10, Carera 27, Forti 21, Giusti16, Rossi Massimo 7, Mori 2, Pedeni, Coca, Binelli Timante. All.: Giancarlo Primo

S.C.M. LE MANS: Ostrowski 19, Wymbs 20, Johnstone 16, Whittembourg 20, Collet 20, Ballon (N.E.), Henry (N.E.), Garry, Bougerois (N.E.), Servolle. All: Grant

Arbitri: Durant (Turchia) e Schroeder (Lussemburgo)

23/01/1985 - Seconda giornata di ritorno del Girone dei Quarti di Finale Coppa Korac

CAJA MADRID - BIRRA PERONI LIVORNO 85-86

CAJA MADRID: Morales 11, Philips 24, Thornton 13, Sautu, J.Llorente 8, A. Llorente 3, Beiran 18, Fermosel, Gaztanaga, Bradender 8. All.: Gonzales De La Cuevas

BIRRA PERONI LIVORNO: Fantozzi 8, Jeelani 18, Restani 17, Tonut 7, Carera 21, Forti 6, Giusti 1, Rossi Massimo 8, Mori, Binelli Timante. All.: Giancarlo Primo

Arbitri: Vacente (Portogallo) e Mezter (Germania)

30/01/1985 - Terza giornata di ritorno del Girone dei Quarti di Finale Coppa Korac

ARIS SALONICCO - BIRRA PERONI LIVORNO 83-72

ARIS SALONICCO: Yannakis 19, Galis 34, Dinion 10, Philippou 10, Wensell 4, Comanidis (N.E.), Doxakis 2, Stamatis (N.E.), Paramanidis, Kokolakis 4. All.: Ionnanidis

BIRRA PERONI LIVORNO: Fantozzi 6, Jeelani 19, Restani 20, Tonut, Carera 8, Forti 8, Giusti 4, Rossi Massimo 7, Mori, Binelli Timante. All.: Giancarlo Primo

Arbitri: Wirowinck (Israele) e Dimitrov (Bulgaria)
Nel prossimo approfondimento parleremo delle partite della Pallacanestro Livorno nella stagione 1988/89.

mercoledì 7 aprile 2010

LA FINALE SCUDETTO 1989 - GARA 2: 20 MAGGIO 1989

PHILIPS MILANO v ENICHEM LIVORNO 100-81

PHILIPS MILANO: D'ANTONI 18, PREMIER 19, MENEGHIN 9, MCADOO 20, KING 2, ALDI 7, PITTIS 9, PESSINA 2, MONTECCHI 14, BALDI. ALLENATORE: FRANCO CASALINI
ENICHEM LIVORNO: TONUT 17, FANTOZZI 18, ALEXIS 11, CARERA 14, FORTI 13, WOOD 7, DE RAFFAELE 1, PIETRINI. N.E.: TEDESCHI E PELLETTI. ALLENATORE: ALBERTO BUCCI.

MILANO - L'Enichem ripete un pò la brutta inconsistente prestazione della semifinale di Bologna nella gara di ritorno contro la Knorr, e consente ai milanesi di tornare in perfetta parità nelle gare vinte nella finale. La Philips ha costruito il suo successo con la difesa a zona "1-3-1", che ha completamente paralizzato le penetrazioni dei gialloblu e contemporaneamente a punito con le penetrazione sia di Premier che di McAdoo. La partita era già chiusa quando mancavano solo 3 minuti alla fine della prima frazione di gioco perché i milanesi erano in vantaggio di 21 punti. Negli spogliatoi Bucci ha rivisto qualcosa nei meccanismi della Enichem e la squadra nella ripresa è apparsa più lucida e consistente. Alexis viene spostato su Premier mentre Forti monta la guardia su Pittis. I risultati sono subito eccellenti e grazie anche ad abilissimi contropiedi portati avanti da Fantozzi i livornesi si rifanno sotto segnando un parziale di 9 a 2 che avrebbe potuto anche riaprire la partita. Ma dopo 2 minuti e 30 secondi viene fischiato il quarto fallo ad Alessandro Fantozzi che costringe Alberto Bucci a richiamarlo immediatamente in panchina. La squadra mette di nuovo il freno a mano e la Philips può campare di rendita anche perché nel frattempo inizia lo show di D'Antoni, libero dalla marcatura stretta del capitano livornese, che mette uno bomba dopo l'altra e numerosi assist che consentono ai padroni di casa di riportarsi sul +20. Gli ultimi 10 minuti di gara non hanno ormai niente da dire: i milanesi tengono saldamente in pugno il match e si portano in perfetta parità nelle gare.

giovedì 1 aprile 2010

CEDRICK HORDGES

Cedrick Tyrone Hordges è nato a Montgomery, 8 gennaio 1957 ed ha giocato da professionista, oltre che nella NBA, anche in Italia, Spagna e Argentina. La carriera giovanile la passata tra gli Auburn Tigers (1975/77) e S. Carolina Gamecocks (1978/80).

In Italia ha vestito per una stagione la maglia dell'Otc Livorno (Pallacanestro Livorno) come si può anche vedere dalla foto accanto con la maglia n.14 della società di via Cecconi. Horgdes ha giocato all'ombra dei quattro mori nella stagione 1984/85 giocando trenta partite.

In Italia ha giocato anche con la Pallacanestro Varese (1982/84), con la Pallacanestro Pavia (1985/88), con la Ginnastica Goriziana (1988/89), con la Fortitudo Bologna (1989/90). Poi nella stagione sucessiva si è trasferito in Spagna dove ha giocato a Granada (1991/92). Nel 1992 ritorna in Italia dove gioca 4 partite con la maglia di Modena.

Nel 1992/93 ecco che avviene il trasferimento in Argentina. Nel paese sudamericano gioca con la maglia dell'Estudiantes Bahìa (1992/93) e Luz y Fuerza (1993/94).

Ha avuto anche un passato tra i professionisti della Nba dove ha indossato la maglia dei Denver Nuggets 1980/82.
Si è ritirato nel 1994.

martedì 30 marzo 2010

venerdì 19 marzo 2010

LA FINALE SCUDETTO DEL 1989 - GARA 1: 16 MAGGIO 1989

ENICHEM LIVORNO v PHILIPS MILANO 92-79

ENICHEM LIVORNO: FANTOZZI 14, FORTI 19, ALEXIS 26, CARERA 8, TONUT 13, WOOD 9, DE RAFFAELE 3. N.E.: PIETRINI, PELLETTI E TEDESCHI. ALLENATORE: ALBERTO BUCCI.
PHILIPS MILANO: D'ANTONI 6, PREMIER 11, MENEGHIN 10, MCADOO 20, KING 19, PITTIS 9, PESSINA 2, MONTECCHI 3. N.E.: ALDI E BALDI. ALLENATORE: FRANCO CASALINI.
LIVORNO - Una battaglia di nervi, un testa a testa estenuante, tanti errori da ambo le parti poi finalmente il guizzo finale dei gialloblu che negli ultimi cinque minuti assestano il colpo del K.O.: ecco la sintesi del primo scontro valevole per lo scudetto tra Enichem e Philips. L'impatto dei livornesi in questa finale è stato tremendo. Troppo tesi i labronici per trovare le abituali geometrie, per sviluppare il proprio gioco, per fare arrivare i collegamenti: nei dieci minuti iniziali il quintetto di Alberto Bucci regala addirittura 12 palle perse ai milanesi, diventate poi 16 nel finale di primo tempo. Ma anche i campioni d'Europa hanno i loro bravi problemi se è vero che non riescono a distanziare più di tanto gli avversari in tilt psicologico. E difatti il massimo vantaggio raggiunto dai milanesi è di cinque lunghezze (sul 20 a 25). Poi l'Enichem piano piano si scioglie, mette da parte la tensione nervosa ed inizia a duellare alla pari con la Philips. A 6 minuti dalla fine del primo tempo è già avvenuto il pareggio e poi avviene l'allungo 5 punti ma nell'ultimo cade nuovamente in alcune ingenuità e i milanesi ne approfittano per andare a riposo in perfetta parità. Nel secondo tempo l'Enichem si fa subito valere è c'è il primo allungo (54 a 48) ma non sarà quello definitivo. La Philips è in agguato e la risposta dei Campioni d'Europa non si fa attendere con un parziale di 7 a 0. Si va avanti per un bel pò con minimi vantaggi da entrambi le parti. La svolta arriva con un fallo intenzionale fischiato a McAdoo su David Wood che infastidito dalla difesa del giocatore americano di Livorno si innervosisce. A questo si aggiungono le giocate di Fantozzi, le bombe di Forti, intervallate dai canestri di Tonut e Alexis, che annientano definitivamente la squadra Milanese. La Libertas si porta sull' 1 a 0.

mercoledì 17 marzo 2010

TRAJKO RAJKOVIC

Sono tanti, tantissimi, i grandi campioni che hanno indossato la maglia di una delle due squadre livornesi. Oggi parliamo del grande ed indimenticabile Trajko Rajkovic.
Trajko Rajkovic è nato nella vecchia Jugoslavia il 7 dicembre del 1937.
La sua carriera da professionista è legata moltissimo a Livorno visto che è stata l'unica squadra italiana di cui ha indossato la maglia.
Ha giocato con la maglia della Fargas Livorno (Libertas) nella stagione 1967-68 conquistando anche il vertice della classifica marcatori del campionato con 521 punti segnati.
Purtroppo con Livorno il legame finisce subito visto che la società retrocede dalla serie A alla serie B e deve mandare via i propri giocatori stranieri. A Livorno, soprattutto nei cuori dei tifosi della Libertas, ha lasciato un bellissimo ricordo perché aveva legato moltissimo con i propri compagni di squadra e perché è stato per tutti un esempio di serietà da seguire sia in allenamento che durante le partite.
Ha giocato anche con la maglia della propria nazionale vincendo due argenti (1965 e 1969) ed un bronzo (1963) ai campionati europei; due argenti (1963 e 1967) ed un oro (1970) ai campionati mondiali ; un
argento (1968) alle olimpiadi.
Nel 1970, tre giorni dopo la vittoria ai campionati mondiali giocati in casa, muore lasciando una moglie Biljana ed un figlio Vladimir. E' stato un grandissimo campione...

venerdì 26 febbraio 2010

ANCHE LIVORNO E' STATA PROTAGONISTA IN EUROPA

Anche le squadre livornesi sono state protagoniste nelle competizioni europee.
In particolar modo la Libertas e la Pallacanestro Livorno hanno disputato, complessivamente per 3 volte, le loro partite in Coppa Korac (nella foto il trofeo), vecchia competizione europea che, fondata nel 1972, ha visto la sua soppressione nel 2002.
Livorno, nel suo piccolo, ha fatto la sua parte nel 1984/85 con la formazione della Libertas Livorno sponsorizzata Birra Peroni, nel 1988/89 con la Pallacanestro Livorno sponsorizzata Allibert e nel 1989/90 di nuovo con la Libertas Livorno sponsorizzata Enimont.
Tutto poi è finito con la fusione ma, se fossero ancora esistite due le due società, chissà se saremmo qui a raccontare solo queste partecipazioni o magari saremmo a raccontare altre partecipazioni magari in competizioni più prestigiose.
In questo blog pubblicheremo tutte le partite giocate, con tutte le statitische possibili per farvi rivivere quelle grandissime emozioni.

venerdì 19 febbraio 2010

I PERSONAGGI - 2° PARTE: OTELLO FORMIGLI

Continua il nostro viaggio nei grandi personaggi che hanno fatto grande la storia della pallacanestro livornese. Oggi parleremo di Otello Formigli

Uno stile non si inventa, ma con uno stile si nasce.

La sua eleganza, la sua tranquillità, le sue battute, hanno fatto la storia della pallacanestro amaranto.

Questo era Otello Formigli. Con lui la Livorno della palla a spicchi ha conosciuto la notorietà vivendo momenti epici.

Dalle gesta pionieristiche all'invenzione delle "leve cestistiche" fino al lungo matrimonio con la Libertas: molti sono gli avvenimenti che hanno contraddistinto una carriera fatta di sacrifici, buon senso ed un pizzico di humour.

Epica la sua proverbiale calma nel gestire le situazioni imbarazzanti di punteggio quanto, anche sotto di venti punti, continuava ad incitare i suoi compagni di squadra dicendo: "VA BENE. SIETE BRAVI. CONTINUATE COSI'". Famosissima era anche la sua frase: "L'IMPORTANTE E METTERE LA PALLA DENTRO LA CANESTRA", riservata ai suoi atleti senza alcuna distinzione di bravura.
Sapeva insegnare e sdrammatizzare, divertire e ricondurre il fatto sportivo nella comune vita di tutti i giorni. Un pregio di inestimabile valore per un giocatore ed un tecnico che resta indimenticabile.

mercoledì 17 febbraio 2010

I DERBY DI LIVORNO - 14° PARTE

UN DERBY DELLA STAGIONE 1986/87. ENTRAMBE LE FORMAZIONI DI LIVORNO, BOSTON ENICHEM (LL - IN MAGLIA GIALLA) E ALLIBERT (PL - IN MAGLIA ROSSA) MILITAVANO NEL MASSIMO CAMPIONATO ITALIANO (SERIE A1). SI POSSONO RICONOSCERE NELLA FOTO ROD GRIFFIN (LL), MASSIMILIANO ALDI (PL), JEFF COOK (LL) E LARRY BOSTON (PL).

venerdì 29 gennaio 2010

I PERSONAGGI - 1° EPISODIO: BRUNO MACCHIA

Inizia oggi un nuovo viaggio nella storia della pallacanestro livornese. Da oggi inizieremo ad esaminare i grandi personaggi (dirigenti, allenatori e giocatori) che hanno scritto pagine importanti della pallacanestro nella nostra città ed in italia. Partiamo dal dott. Bruno Macchia.
Il dottor Bruno Macchia non solo è stato tra i pionieri della pallacanestro livornese, ma ha speso tutta la sua vita intorno a questo sport, prima come giocatore, poi come allenatore, quindi come dirigente, sia provinciale che a livello nazionale.

A lui si deve anche la costituzione della prima sezione arbitrale nonché l'avvio dell'attività della pallacanestro femminile.

Ma Bruno Macchia viene legato principalmente alle "Leve Cestistiche", iniziativa destinata a lasciare un marchi indelebile. Propria dal reclutamento di molti giovani usciranno fuori molti talenti della pallacanestro labronica che sono entrati a fare parte della storia della pallacanestro nazionale.

Dalla pallacanestro Bruno Macchia non se ne è mai staccato, neppure quando iniziava a diventare debole vista l'età e doveva essere sorretto da una mazza. Fino agli ultimi giorni della sua vita il dottor Macchia ha continuato a cibarsi di pallacanestro.
Oggi a Livorno il vecchio palasport, il mitico PalAllende, che ha visto le mitiche imprese delle squadre cittadine è stato intitolato proprio a nome suo, si chiama infatti PALAMACCHIA!

venerdì 15 gennaio 2010

I LIBRI SULLA PALLACANESTRO LIVORNESE - 4° PARTE: "ALESSANDRO FANTOZZI, 10 E LODE"

AUTORI: EUSTACHIO FONTANA - ANNO DI PUBBLICAZIONE: 1997
Il libro racconta della carriera di uno dei grandi campioni che è uscito da quella "fucina" di giocatori che era Livorno: Alessandro Fantozzi.
La biografica è stata realizzata dallo scrittore Eustachio Fontana in modo semplice e scritto in maniera eccelsa e racconta tutta la carriera, dai primi passi alla palestra del Gymnasium fino al ritorno nel Don Bosco nel 1996, passando tra le avventure di Roma, Reggio Emilia e Reggio Calabria. di questo giocare che per la metà di Livorno che tifava Libertas era beniamino.
Il libro è uscito nel 1997 quindi manca tutta quella parte di carriera in cui Alessandro Fantozzi gioca a Capo d'Orlando (Sicilia), del suo ritiro e della sua nuova carriera di allenatore.